Upcycle | La bici del mese: BiceBicycles
Upcycle Milano Bike Café di Milano è il primo bike bistrot d'Italia
upcycle, bike café, bistrot, bike, upcycling, bar, ristorante, milano, restaurant, bici, bicicletta
2247
post-template-default,single,single-post,postid-2247,single-format-standard,ajax_updown,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Riprende l’esposizione della bici del mese selezionata da Upcycle.

Questo mese mettiamo in mostra il lavoro di BiceBicycle, la giovane realtà artigiana che già avevamo incontrato nella serata YOUNG FRAME BUILDERS dedicata ai giovani artigiani attivi in Italia e non solo.

Dal 7 al 30 settembre BiceBicycle esporrà il telaio Cobram di nuovissima creazione.

IMG_2769_bn_web

NOME TELAIO: Cobram
Produttore artigiano: BiceBicycles

Anno di produzione: 2015
Luogo di produzione: BrianzaShire (loc. Verderio, Lecco)

Caratteristiche tecniche
Materiali: Acciaio Columbus misto (tubo obliquo serie Genius Nivacrom, tubo sella serie Neo Racer, foderi verticali serie Max )
Peso: 1510g
tecnica di produzione: saldato con tecnica TIG a spessori 0.6 /0.7 mm forcellini posteriori in acciaio inossidabile AISI 403 saldobrasati ad argento.

Il modello Cobram qui presentato è il primo della serie introdotto a catalogo ed esplicitamente ideato per le criterium a scatto fisso.
Le geometrie non sono puramente pista perchè devono rispondere a percorsi e manto stradale ben diversi da quelli di una situazione indoor.
Il bbdrop è infatti ridotto a 53mm per mantenere alto il movimento centrale ed evitare spiacevoli inconvenienti nelle curve più strette (pedivella che sbatte sull’asfalto). L’angolo sterzo e il rake invece derivano da una concezione prettamente corsaiola (73° di angolo sterzo e 45mm di rake) proprio perchè non va usato in pista ma in strada.
Il carro posteriore è stato ideato per non essere esageratamente rigido sull’asse verticale in modo da poter seguire le imperfezioni dell’asfalto. La rigidità orizzontale è invece assicurata da foderi bassi molto larghi in modo da sfruttare al meglio le ripetute accelerazioni in gara.

Il nome del telaio è un omaggio alla CoppaCobram oranizzata annualmente a Roma (quest’anno il 19 settembre) sul percorso che vide il mitico ragionier Fantocci affrontare la Cima del Diavolo durante le riprese di “Fantozzi contro tutti”.

Questo telaio rappresenta il punto di inizio della nuova era di Bice. Saldatura a fillet byebye!